Biomechanical design

"Come l'uomo fa la tecnologia, così la tecnologia fa l'uomo". Questo lavoro di tesi ha un carattere fortemente sperimentale ed è stato sviluppato con la collaborazione di un'azienda leader del settore biomedicale. L'azienda produttrice di protesi in titanio attraverso l'avanzata "tecnologia delle polveri". Questa tecnologia permette di costruire in modo assolutamente accurato "strutture tridimensionali impossibili" da ottenere con le tradizionali tecniche di produzione meccanica. Con questa tecnica produttiva si possono inoltre produrre strumenti e prototipi in modo assolutamente flessibile, ma al contempo relativamente veloce ed economico.
La biomeccanica e la sua evoluzione. Il riferimento storico- culturale è Leonardo da Vinci: l'anatomia - la trasformazione e il cambiamento delle forme anatomiche del corpo umano e in particolare le articolazioni che sono analizzate come giunti semiarticolati sottoposti alle leggi della leva. Studio delle forme, del movimento e degli incastri delle ossa.
Dal connubio del corretto uso di materiale e tecnologia e dalla forte ispirazione storico - culturale si unisce il concetto di realizzare "forme impossibili", vicino al mondo dell'artista Escher. Il concetto di "corpo come macchina" trova la sua ragione d'essere nella interpretazione del corpo come assemblaggio di "pezzi", di organi autonomi che interagiscono tra loro.
Realizzare, quindi, attraverso la tecnologia di sinterizzazione Electron Beam i primi dimostratori in titanio. Dopo l'elaborazione finale delle varie composizioni e incastri e dopo tutto il processo produttivo, illustrato precedentemente, si arriva al Prodotto finale. Di seguito si possono vedere i vari gioielli realizzati e divisi per linee, che partono da composizioni da  "moduli base" fino ad arrivare a forme più complesse.
A conclusione di tutto il progetto e a evidenziare l'ergonomia delle forme realizzate è stata creata una dimensione dove l'idea è quella  di rappresentare una donna "Cyborg". Parlare del corpo, per indagarlo e conoscerlo, significa essenzialmente smontare una macchina. Il corpo sta mutando a prescindere dall'intenzionalità umana. Avvengono cambiamenti, nel mondo della fisica visibile ed invisibile, che sono indipendenti dalla nostra esistenza. Quando nella nostra consapevolezza esistenziale vi sono un prima ed un dopo, siamo in presenza di un movimento, ossia di un cambiamento.